Come pulire 9 dei punti più difficili intorno della casa

Come pulire 9 dei punti più difficili intorno della casa

Qual è l’unico punto in casa che teme di pulire di più? Forse è il bagno, o il piano cottura unto, o quella tenda da doccia ammuffita. Se il solo pensiero di questi sporchi, sudici pasticci ti sta facendo rabbrividire, non ti preoccupare, abbiamo chiamato rinforzi. Per capire il modo migliore per pulire queste aree difficili, abbiamo chiesto a Debra Johnson, esperta di pulizia domestica presso Merry Maids, e Donna Smallin Kuper, un tecnico certificato per la pulizia della casa e autrice di Cleaning Plain & Simple, per la loro consulenza professionale. Armati con i loro migliori consigli e strumenti collaudati, questi punti problematici brilleranno in poco tempo.

Un piano cottura unto e sudicio

Non c’è niente di più soddisfacente di un pasto caldo e gustoso fatto in casa, cioè fino a quando non guardi il piano cottura e ti rendi conto del danno che hai fatto. Grasso e mozzarella cotta dappertutto. Ora cosa? Se il pasticcio è appena accaduto e il piano di cottura si è raffreddato, ora è il momento di agire, dice Debra Johnson di Merry Maids. Tutto ciò di cui hai bisogno è acqua calda e sapone e un panno in microfibra. “Il panno in microfibra è il modo migliore per assorbire il grasso. È importante risciacquare il panno dopo ogni passata per consentire al cibo o al grasso di liberarsi dal panno e affrontare di più con la prossima salvietta “, consiglia.

E se la stufa e il grasso cotto si sono già raffreddati? Il compito è più difficile, ma non impossibile. Donna Smallin Kuper consiglia di immergere la spugna in acqua calda e sudicia e poi spremerla sul posto. “Lascio riposare per qualche minuto per ammorbidire (di solito mentre sto caricando la lavastoviglie o lavando pentole e padelle) e poi gli do un rapido strofinamento con il lato sporco di una spugna e lo pulisco con il lato in spugna,” lei dice. Johnson crede anche nel lasciare che il posto si impregni. Suggerisce di lasciare sedimentare un prodotto sgrassante nell’area per tre minuti, quindi pulirlo con un panno in microfibra.

Finestre senza striature

Un panno in microfibra è essenziale per una finestra priva di strisce, perché non lascerà residui come un tovagliolo di carta o un altro tipo di tessuto. Entrambi credono anche che il prodotto sbagliato, e troppa, sia la ragione principale delle finestre striate. “La maggior parte delle persone ritiene che se un piccolo prodotto è buono, più prodotto è migliore. Sbagliato! “Dice Johnson. Invece, spritz leggermente e utilizzare una soluzione fatta in casa. Johnson mescola una parte di acqua e una parte di aceto bianco in un flacone spray, mentre Smallin Kuper preferisce il vecchio H20 normale per una lucentezza priva di sostanze chimiche. Infine, piega il panno in microfibra più volte in modo da avere più lati puliti da utilizzare mentre lavi la finestra.

Una lavastoviglie puzzolente

Se la tua lavastoviglie odora quando è piena, le particelle di cibo sono il colpevole più probabile. Per evitare la puzza, togliere gli alimenti e sciacquare i piatti e gli occhiali prima di caricarli nella lavastoviglie. “Se non esegui il ciclo di lavaggio ogni giorno, esegui il ciclo” risciacquo e mantenimento “per rimuovere le particelle di cibo”, afferma Smallin Kuper.

Se la tua lavastoviglie continua a puzzare anche quando è vuota, è il momento di eseguire un ciclo di lavaggio. Con la lavastoviglie completamente vuota, posizionare una tazza di aceto bianco lavabile in lavastoviglie (taglia Smallin Kuper) o una piccola ciotola di limoni tagliata a pezzi e coperta con acqua (secondo la raccomandazione di Johnson) sul cestello superiore, quindi accendere un ciclo. Entrambi i metodi aiutano a eliminare l’odore. Per un lavaggio ancora più accurato, pulire le pareti con una pasta di bicarbonato di sodio prima di utilizzare il metodo dell’acqua di limone.

Un tappeto macchiato

Siamo stati tutti lì: stai mangiando il cibo più misero possibile (un sottomarino a base di polpette, un piatto di ali di bufalo), quando lo lasci cadere accidentalmente sul tappeto del tuo salotto. Niente panico, e sicuramente non cercare di pulirlo. Invece, asciuga il punto con un asciugamano bianco pulito, suggerisce Smallin Kuper. Raccomanda anche solo l’uso di prodotti per la rimozione delle macchie certificati dal Carpet and Rug Cleaning Institute, come Simple Green o Spot Shot. “Il tipo sbagliato di smacchiatore può inizialmente pulire il punto, ma lascia un film che attirerà lo sporco in modo che la macchia sembrerà riapparire”, avverte.

Se non hai uno smacchiatore comprato in negozio a portata di mano, puoi montarne uno, dice Johnson. Per la soluzione più sicura, mescolare un cucchiaino di detersivo per piatti, due cucchiai di aceto bianco e una tazza d’acqua. Tamponare la soluzione sul posto, asciugare con un panno o posizionare un ventilatore vicino all’area.

Pulizia sotto il letto

L’area nascosta sotto il letto è spesso l’ultimo punto che pensiamo di pulire, ma è anche un terreno fertile per i conigli di polvere. Se odi di strisciare su mani e ginocchia per raggiungere ogni angolo polveroso, Johnson consiglia di utilizzare un mop per la polvere sottile dotato di copertura in microfibra. Non possiedi uno spazzolone? Basta avvolgere la fine di un metro o manico di scopa con un panno in microfibra e fissarlo con un elastico. Smallin Kuper suggerisce anche di verificare se il tuo aspirapolvere offre un attacco a pavimento progettato per legno o moquette. Investire in questo allegato aggiuntivo potrebbe rendere la tua pulizia settimanale molto più semplice.

Microonde sporco

Per quei momenti in cui riscaldi una ciotola di salsa e dimentichi accidentalmente di coprirlo con una guardia splatter, questo geniale trucco di pulizia salverà la giornata. Metti una tazza d’acqua in una ciotola per microonde (puoi aggiungere anche fette di limone per avere maggior potere deodorante), imposta il tempo di cottura per due minuti e premi start. Quando il tempo è scaduto, lasciare riposare la ciotola per un altro minuto o due in modo che il vapore possa ammorbidire qualsiasi cibo cotto. Quindi, aprire la porta, rimuovere la lastra di vetro e risciacquarla nel lavandino con acqua calda e sapone. Pulire le pareti del microonde con un panno in microfibra umido e pulire anche l’esterno dell’apparecchio.

Entrambi i nostri professionisti della pulizia consigliano di pulire il microonde non appena si verificano sversamenti o schizzi – la procrastinazione renderà più difficile la pulizia di questo apparecchio. Non dimenticare: “La pulizia frequente è il tuo migliore amico per prevenire l’accumulo su qualsiasi superficie”, afferma Johnson.

Il Bagno

Il bagno è la mia cosa preferita da pulire, non ha mai detto nessuno. Per rendere questo fastidioso compito un po ‘più sopportabile, abbiamo chiesto ai nostri esperti metodi di pulizia che ci permettessero di essere il più possibile maneggevoli. Johnson consiglia di versare mezzo bicchiere di aceto bianco nella ciotola e lasciarlo riposare per almeno un’ora. Tuttavia, questo non pulirà il cerchio, quindi per quello, dovrai prendere un pennello.

Una volta che la tua toilette è perfettamente pulita, puoi mantenerla in questo modo per un massimo di tre mesi installando il sistema di pulizia della toilette Kaboom, afferma Smallin Kuper. Tre mesi gratuiti dal lavaggio della toilette?

Infatti, anche se ho acquistato questa vasca da bagno e piastrelle per pulire le macchie di pipì dietro la toilette, in realtà mi sono sorpreso con quanti modi posso usarlo. Il pennello, che ruota per pulire da diverse angolazioni, è ottimo per raggiungere quella piccola striscia tra le mie porte scorrevoli, per non parlare delle parti superiori delle mie pareti (perché sto diventando troppo vecchio per bilanciare precariamente sul bordo del vasca da bagno!). Posso pulire tutto il bagno più velocemente e con meno scorte di pulizia grazie alla spugna abrasiva che mantiene abbastanza acqua per il risciacquo.