Aspirapolvere

L’aspirapolvere è uno strumento indispensabile per la pulizia di una casa. Dai primi modelli industriali, l’aspirapolvere ha avuto un evoluzione incredibile negli ultimi anni, e non si sta fermando!

Le nuove tecnologie applicate a questi elettrodomestici per la casa ci permettono di mantenere i nostri ambienti puliti e privi di polvere.

Sono tantissimi i produttori di questo apparecchio, e moltissimi sono i modelli disponibili sul mercato, ma come fare a scegliere il miglior aspirapolvere per la pulizia della nostra casa?

In questo sito potrai trovare tantissimi guide all’acquisto, recensioni e confronti dei migliori modelli, sarai così seguito passo passo nella scelta del tuo nuovo aiutante domestico.

 

 

Che cos’è un aspirapolvere?

L’aspirapolvere è uno strumento per la pulizia della casa. Si tratta di un elettrodomestico dotato di un motore elettrico capace di aspirare e trattenere polvere e sporco dagli ambienti domestici e di lavoro.

A cosa serve un aspirapolvere?

Come anticipato prima, questo apparecchio serve a mantenere puliti gli ambienti domestici e non solo, che tu debba pulire la casa, il tuo ufficio o il cantiere dove hai appena lavorato, potrai trovare un modello utile per le tue esigenze.

Come funziona un aspirapolvere?

Il funzionamento di questo elettrodomestico è molto semplice, grazie al motore elettrico, l’apparecchio genera un vuoto che è utile ad aspirare sporco e polvere da differenti superfici. Lo sporco risucchaito dall’apparecchio viene poi separato dall’aria ed intrappolato in un contenitore o in un sacchetto in base al modello di aspirapolvere.

Dove posso usare un aspirapolvere?

Puoi utilizzare il tuo aspirapolvere ovunque tu necessiti, l’importante è che scegli il giusto modello per le tue esigenze, per esempio se dovrai aspirare dei liquidi non potrai usare i modelli classici, ma dovrai affidarti a specifici prodotti (aspirapolvere di solidi e liquidi).

Potrai aspirare e pulire pavimenti, tappeti, moquette, tessuti, materassi, divani, mensole,…

La storia dell’aspirapolvere

L’aspirapolvere non è una macchina moderna (i suoi inizi risalgono al 19 ° secolo), e ci sono voluti circa 100 anni per diventare parte di ogni famiglia.

Gli aspirapolvere sono prodotti della rivoluzione industriale. Sembravano una soluzione a un problema causato dalla rivoluzione, l’accumulo di sporco, polvere e fuliggine.

Il primo dispositivo meccanico per la pulizia dei pavimenti era una “spazzatrice per tappeti” inventata da Daniel Hess nel 1860.

Aveva una spazzola rotante e un soffietto che generava l’aspirazione.

Successivamente, nel 1869, Ives W. McGaffe creò “Whirlwind” che aveva una ventola azionata a cinghia azionata a mano, John S. Thurman inventò, nel 1898, un detergente a benzina che era così grande che doveva essere trainato da cavalli e non creare un vuoto, ma soffiava l’aria e “puliva” in quel modo.

Il primo aspirapolvere che usava lo stesso principio di quelli che usiamo oggi è stato inventato da Hubert Cecil Booth of England nel 1901. Booth è stato ispirato da una dimostrazione di una macchina di Thurman presso l’Empire Music Hall di Londra, tanto che ha provato l’idea che aveva quasi immediatamente.

Appoggiò un fazzoletto sul sedile di una sedia del ristorante, mise la bocca sul fazzoletto e aspirò l’aria. Quando vide quanta polvere si era raccolta sul fazzoletto, sapeva che la sua idea aveva un valore.

Il suo aspirapolvere aveva un motore a combustione interna che azionava una pompa a pistone che tirava l’aria attraverso un filtro di stoffa. L’intera macchina è stata trainata da un cavallo e la gente lo ha chiamato “Puffing Billy”.

Era grande e non poteva entrare negli edifici e solo i suoi tubi venivano inseriti attraverso le finestre. Il suo modello successivo era alimentato dall’elettricità, ma era anche troppo grande e non adatto ai proprietari di case individuali, quindi era usato come servizio di pulizia o era installato nell’edificio stesso.

La prima macchina per la pulizia che utilizzava il vuoto e che poteva essere portata in giro fu progettata da Walter Griffiths nel 1905. Usava soffietti per aspirare la polvere e un tubo flessibile. James B. Kirby inventò l’aspirapolvere nel 1906, chiamato “Cyclone domestico”, che usava l’acqua per la separazione della sporcizia invece di un filtro.

Il primo aspirapolvere portatile che aveva un motore era nato da un’idea di James Murray Spangler, un bidello di Canton , Ohio, che l’inventò nel 1907. Questa macchina aveva una spazzola rotante, un ventilatore elettrico, una scatola e una borsa per la polvere (per la quale James usava una delle federe della moglie). Non aveva soldi per iniziare la produzione della sua idea e vendette il brevetto a William Henry Hoover nel 1908.

Hoover ridisegnò l’aspirapolvere mettendolo in una scatola di acciaio e progettando gli accessori per il tubo, poi aggiunse i sacchetti filtro di smaltimento e progettò il primo aspirapolvere verticale nel 1926.

All’inizio l’aspirapolvere era un lusso, ma dopo la Seconda Guerra Mondiale le classi medie potevano permetterselo, e lentamente divenne una parte di molte famiglie. Oggi abbiamo molti diversi tipi di aspirapolvere.

Alcuni usano filtri mentre altri raccolgono polvere attraverso la separazione ciclonica. Alcuni possono persino raccogliere liquidi. Ci sono varianti più grandi con più potere d’aspirazione e piccoli aspirapolvere portatili, alimentati da batterie.

Molti di questi sono mossi a mano dall’utente, ma sono comparsi sul mercato anche i robot aspirapolvere dotati di movimento autonomo.

 

Aspirapolvere

 

I migliori aspirapolvere in commercio. Prezzi, offerte e recensioni.

Tante offerte di aspirapolvere per te! Leggi tutti i nostri consigli su come trovare, scegliere e acquistare il miglior aspirapolvere per ogni tua esigenza.

L’aspirapolvere è un apparecchio che crea un vuoto parziale e viene utilizzato per aspirare polvere e sporcizia. Utilizza una pompa d’aria per creare un vuoto e viene utilizzato per pulire i pavimenti, ma può anche pulire altre superfici come tappeti e divani. Ciò che un aspirapolvere aspira viene raccolto in un sacchetto o in un contenitore e successivamente smaltito. Oggi ci sono molte dimensioni e modelli di aspirapolvere, dalle varianti senza filo a quelle con filo, dagli aspirapolvere con sacco a quelli senza sacco, dalle scope elettriche ai robot automatici.

Modelli di aspirapolvere:

Consigli, suggerimenti, recensioni, opinioni, ultimi modelli  e molto altro ancora per aiutarti a scegliere il miglior aspirapolvere per la pulizia della tua casa.

Sul mercato sono disponibili numerosi modelli di aspirapolvere che si differenziano per marca o per tipologia, vediamo di seguito i principali modelli:

Come vedi dall’elenco sopra riportato la scelta è davvero ampia, sicuramente c’è un modello di aspirapolvere giusto per la tua specifica esigenza di pulizia della casa, ma per aiutarti nella scelta ti consigliamo di leggere: come scegliere il giusto aspirapolvere.

Aspirapolvere senza sacco.

L’aspirapolvere senza sacco è un apparecchio elettronico destinato alla pulizia della casa, del garage o dell’auto, con la particolarità di raccogliere tutto lo sporco aspirato, all’interno di un contenitore estraibile e svuotabile con un semplice clic quanto risulta pieno.

 

ASPIRAPOLVERE CON SACCO

La particolarità di questa tipologia di aspirapolvere, è quella di raccogliere lo sporco e la polvere in un sacco interno intercambiabile.

ASPIRAPOLVERE CICLONICO

Affidati alla tecnologia di un aspirapolvere ciclonico per ottenere una pulizia e un’igiene impeccabile in tutti gli ambienti di casa.

 

ROBOT ASPIRAPOLVERE

Poco tempo da dedicare alla pulizia di casa? Affidati ad un robot aspirapolvere!

 

SCOPE ELETTRICHE

Se siete sempre di corsa, la pulizia con la scopa elettrica fa al caso vostro! Vi permette una pulizia completa, semplice ma soprattutto veloce.

Qual’è il miglior aspirapolvere?

Per scoprire il miglior aspirapolvere leggi la nostra classifica completa e sempre aggiornata: miglior aspirapolvere.

Che cos’è un aspirapolvere?

L’aspirapolvere è uno strumento per la pulizia della casa. Si tratta di un elettrodomestico dotato di un motore elettrico capace di aspirare e trattenere polvere e sporco dagli ambienti domestici e di lavoro.

A cosa serve un aspirapolvere?

Come anticipato prima, questo apparecchio serve a mantenere puliti gli ambienti domestici e non solo, che tu debba pulire la casa, il tuo ufficio o il cantiere dove hai appena lavorato, potrai trovare un modello utile per le tue esigenze.

Come funziona un aspirapolvere?

Il funzionamento di questo elettrodomestico è molto semplice, grazie al motore elettrico, l’apparecchio genera un vuoto che è utile ad aspirare sporco e polvere da differenti superfici. Lo sporco risucchaito dall’apparecchio viene poi separato dall’aria ed intrappolato in un contenitore o in un sacchetto in base al modello di aspirapolvere.

Dove posso usare un aspirapolvere?

Puoi utilizzare il tuo aspirapolvere ovunque tu necessiti, l’importante è che scegli il giusto modello per le tue esigenze, per esempio se dovrai aspirare dei liquidi non potrai usare i modelli classici, ma dovrai affidarti a specifici prodotti (aspirapolvere di solidi e liquidi).
Potrai aspirare e pulire pavimenti, tappeti, moquette, tessuti, materassi, divani, mensole,…